Toscolano Maderno, 11 giugno 2016

Il giorno precedente al mio 38esimo compleanno ho fatto il mio primo triathlon.

Bellissima prima esperienza nella triplice disciplina (in versione off road, quindi con la MTB).

Partenza alla mattina presto, carico di tensione per le nuvole minacciose che si formavano verso est. Arrivato a Toscolano Maderno mi tranquillizzo abbastanza, la cittadina è molto carina: un altro bel vantaggio del triathlon, si vedono posti stupendi.

Preparazione con calma, forse troppa, perché il tempo passa veloce ed è già ora di partire.

NUOTO

Ho sofferto tantissimo. Ho pensato di non farcela, di alzare bandiera bianca. Mi sono girato 3 volte a pancia in su, in piena difficoltà di respirazione. Non riuscivo a prendere fiato, ho bevuto un sacco di acqua del lago di Garda! Solo negli ultimi 300 metri ho preso il ritmo. Sono uscito dall’acqua con crampi ad entrambi i polpacci. La muta mi ha fatto l’effetto restringimento al torace, mi sembrava di non riuscire a respirare. L’acqua poi era a 18 gradi e di certo la fina muta di Decathlon non era proprio adatta. Non ho sofferto il freddo tuttavia. A darmi fastidio erano quelle onde frequenti del lago che mi hanno fatto bere molta acqua.

BICI

In MTB mi sono sentito subito meglio. Non avevo però considerato le fatiche della salita. Il percorso era molto semplice (anche rispetto alle gare che avrei fatto dopo…) ma c’è stata una complicazione: ha iniziato a piovere. Un passaggio della gara prevedeva di passare sotto un sotto-passo con le scale bici a mano e giù e poi bici in mano e su. Discesa molto bella. Con la pioggia è arrivato anche il freddo, mi sono coperto con una mantellina messa già in ZC (Zona Cambio).

CORSA

E’ il mio terreno, dove avrei dovuto andare più forte. Qualche posizione l’ho guadagnata ma non come avrei voluto. Non avevo fatto i conti con le energie che rimangono, poche! Poi la pioggia si è trasformata in diluvio, come si vede dalle foto dell’arrivo.

Sono arrivato, sicuramente tra gli ultimi ma sono arrivato! Ed è stata davvero una bella soddisfazione.

La gara su Garmin Connect